Gestione liste di attesa

GESTIONE LISTE DI ATTESA
La Fondazione partecipa ad iniziative promosse dall’A.T.S., o previste nei piani di zona, rivolte ad attuare l’integrazione tra la programmazione della rete di offerta sociale e la rete di offerta socio-sanitaria e tese al miglioramento della qualità del servizio.
Pertanto, l’ammissione e l’accoglienza è condizionata dagli atti predetti. In questa residenza sanitaria assistenziale si accolgono persone anziane o svantaggiate non autosufficienti, provenienti da Alzano o dai paesi limitrofi, per dar loro la possibilità di vivere nel proprio contesto storico e ambientale e per dare maggiore possibilità a parenti e amici di fare loro visita.
In conformità alle norme ed alle linee guida nazionali, regionali ed ai valori della nostra tradizione, la Fondazione è dotata del codice etico comportamentale, volto ad ispirare, regolare e controllare i comportamenti del corpo operativo della Fondazione.
La Fondazione concorre al rispetto ed all’attuazione dei principi, delle indicazioni e degli adempimenti previsti dalla legge regionale 12 marzo 2008, n. 3 e successive modificazioni ed integrazioni, a carico degli enti gestori.
La Fondazione rispetta i criteri di accesso prioritario alle prestazioni definiti a livello locale.
Infatti le domande di ingresso delle persone residenti nei comuni del Distretto Socio-Sanitario Val Seriana devono essere presentate al Servizio Sociale del comune di residenza della persona da accogliere. Da loro e nei contatti con la Fondazione, le persone e le famiglie sono informate sulle prestazioni offerte, sulle condizioni per accedervi, sulla possibilità di accedere ad altre unità d’offerta accreditate in ragione dei bisogni personali di assistenza espressi e nei limiti delle informazioni ricavabili dal sistema informativo regionale, sulle modalità per esprimere il consenso informato, sulle rette praticate e sulle modalità per accedere a forme di integrazione economica o altri benefici.
La lista d’attesa è predisposta dal centro unico di prenotazione gestito dalla Società Servizi Socio-Sanitari Val Seriana in base a criteri rigorosamente predeterminati, rimanendo confermata la precedenza alle persone residenti ad Alzano Lombardo. La Fondazione non richiede alcun corrispettivo per lo svolgimento di tutte le pratiche e procedure preliminari alla presa in carico dell’utente.
Per le persone non residenti nel nostro distretto A.T.S. la domanda di ingresso si presenta direttamente agli uffici amministrativi della Fondazione.
Per loro è prevista una lista di attesa che è posposta alla suddetta lista distrettuale. Si informa della possibilità di chiedere l’intervento del difensore civico in tutti i casi in cui sia negata o limitata la fruibilità delle prestazioni, come pure è possibile accedere, per ogni eventuale necessità, all’Ufficio di Relazioni con il Pubblico ed all’Ufficio di Pubblica Tutela dell’A.T.S. della provincia di Bergamo.
Prima di presentare la domanda, è gradito ed opportuno visitare la struttura ed essere ragguagliati sui servizi offerti: se desiderato anche mediante una visita guidata a cura dell’unità operativa, costituita dalla Responsabile generale della r.s.a. e/o dal personale dell’Ufficio Amministrativo, affinché il potenziale ospite e i familiari possano prendere visione della residenza sanitaria assistenziale.
La Fondazione è tenuta a verificare che, all’atto dell’accesso, gli assistiti abbiano le caratteristiche e manifestino le condizioni di bisogno previste per le residenze sanitarie assistenziali ed è tenuta ad informare il rispettivo Comune di residenza dell’avvenuto ingresso.
<- torna indietro